Consegna gratuita nel Regno Unito
Parla con noi in Live Chat
Consegna in tutto il mondo ora disponibile
Eccellente Excellent Trustpilot
Alphagreen
>
Academy
>
Integratori
>
Le meraviglie dei rimedi naturali
By Anastasia Myronenko

Anastasiia Myronenko

Anastasiia Myronenko è specialista in Fisica Medica ed esercita attivamente in uno dei principali centri oncologici di Kiev, Ucraina. Ha conseguito un Master in Fisica Medica presso l’Università Nazionale di Karazin Kharkiv e ha completato uno stage in Fisica Biologica al GSI Helmholtz Centre for Heavy Ion Research, in Germania. Anastasiia Myronenko è specializzata in radioterapia ed è membro della Ukrainian Association of Physical Medicine.

Le meraviglie dei rimedi naturali

Riassunto

Quando si tratta di salute olistica, molti credono che “la madre conosce meglio”. Nel caso della salute olistica, le cose diventano più specifiche: madre natura spesso ci fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno per rimanere in forma, sani e felici. Attraverso l’uso di rimedi naturali e integratori come zenzero, miele, menta, curcuma, echinacea, lavanda, CBD ed eucalipto, possiamo trovarci a godere di molti possibili benefici.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Introduzione

In questo periodo, c’è un movimento crescente che riguarda l’evitare di prendere antibiotici e farmaci eccessivi per ogni piccolo malanno che abbiamo; e invece, utilizzare ciò che la natura ha da offrire.

Olio di cbd al 10% di Alphagreen - solo £30

Viene fornito con una garanzia di rimborso di 30 giorni

Un rimedio è semplicemente una medicina o un trattamento per una malattia o una ferita, e quando questi rimedi sono derivati dalle piante della natura, come le erbe o i fiori, si parla di “rimedio naturale”.

È interessante notare che c’è un’enorme diversità nei tipi di rimedi naturali disponibili. Come ci si potrebbe aspettare – molti rimedi naturali sono stati conosciuti e usati dall’uomo per secoli per trattare tutti i tipi di dolori e malattie.

Tuttavia, nell’enorme varietà di rimedi diversi che puoi provare ad auto-alimentare, assicurati di consultare prima il tuo medico. Questo perché alcuni rimedi naturali possono interferire con i farmaci da prescrizione, o porre problemi specifici alle persone con determinate condizioni, come alcune allergie. Così, il vostro medico sarebbe la persona migliore per suggerire alcuni rimedi naturali da provare.

Inoltre, se state acquistando oli essenziali, estratti o integratori alimentari, dovreste anche assicurarvi di leggere le stampe fini e controllare le etichette di qualsiasi prodotto che acquistate, e cercare di ottenere prodotti di buona qualità da fornitori affidabili per ottenere il miglior effetto.

Ora che abbiamo tutti questi elementi in mente, esaminiamo alcuni rimedi naturali popolari che sono in aumento in questi giorni.

Zenzero

Il classico pezzo centrale dei rimedi di molte nonne e un presunto “toccasana” per qualsiasi disturbo minore, il potente zenzero è una pianta fiorita originaria dell’Asia, una pianta erbacea perenne che cresce su base annuale ed è nella stessa famiglia della curcuma, del cardamomo e del galangal. Il suo rizoma, la radice di zenzero, è quello che viene usato in tutto il mondo come una spezia deliziosa e profumata, e per le sue proprietà terapeutiche. Che si tratti di raffreddore, mal di gola, mal di testa, nausea o nausea mattutina, lo zenzero è sempre un metodo affidabile e collaudato per lenire ciò che ti affligge.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Per non parlare del fatto che lo zenzero ha anche efficaci proprietà antinfiammatorieche si distingue da altri rimedi antidolorifici a causa della natura del suo meccanismo nel corpo. Quando viene ingerito, lo zenzero blocca la formazione di alcuni tipi di composti infiammatori nel corpo – vale a dire prostaglandina e leucotriene – e aiuta a sedare qualsiasi infiammazione esistente nel corpo grazie al suo contenuto antiossidante, che può influenzare il fluido tra le articolazioni. Inoltre, lo zenzero ha ulteriori proprietà anti stress ossidativo e antidiabetichee queste ragioni sono il motivo per cui lo zenzero è ampiamente utilizzato dai consumatori per il sollievo dal dolore e le condizioni che vanno dalla cinetosi, alla gravidanza e alla chemioterapia indotta nauseaalla pressione sanguigna e al controllo del peso e degli zuccheri nel sangue.

Consumare lo zenzero è una procedura abbastanza semplice – potete semplicemente grattugiarlo direttamente nel vostro tè o caffè al mattino. In alternativa, puoi tagliarlo a fette con alcune fette di limone opzionali e bollirlo per fare una partita di delizioso tè allo zenzero.

E lo sapevate che lo zenzero va benissimo anche con un filo di miele, che è un altro rimedio naturale che vi mostreremo presto!

Oltre a questo, puoi anche incorporare facilmente il succo di zenzero nei tuoi frullati o bevande, o aggiungere lo zenzero alle tue altre ricette, o anche provare prodotti alimentari come lo zenzero candito. Essendo una spezia con un calcio distinto e potente, lo zenzero può aggiungere un po’ di gusto e sapore ai tuoi pasti insieme ai suoi benefici per la salute.

Un’ultima nota: pur essendo riconosciuto come perfettamente sicuro per il consumo, lo zenzero può potenzialmente influenzare negativamente le persone con calcoli biliari, o interferire con gli effetti degli anticoagulanti come l’aspirina. Verificate prima con il vostro medico se avete intenzione di iniziare a consumare lo zenzero regolarmente e se avete queste preoccupazioni.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Curcuma

La curcuma, conosciuta anche come Curcuma, è originaria del sud-est asiatico, dove è stata usata come parte delle terapie ayurvediche e di altri olismi tradizionali dell’India e dell’Asia orientale per quasi 4.000 anni, principalmente in India. Appartenente alla stessa famiglia di piante dello zenzero, il suo rizoma è anche ampiamente utilizzato come spezia culinaria e medicina tradizionale. Il suo sapore e il suo colore la rendono una spezia importante per un’ampia varietà di piatti, come il curry, ma è anche ampiamente consumata per scopi più terapeutici.

In India, la curcuma era tradizionalmente usata per integrare i sintomi dei disturbi della pelle, delle vie respiratorie superiori, delle articolazioni e del sistema digestivo. Queste applicazioni rimangono rilevanti oggi, poiché i consumatori prendono la curcuma per gestire potenzialmente una varietà di condizioni, che vanno dall’artrite ai disturbi digestivi, alle allergie, alle infezioni respiratorie e altro. Uno dei suoi componenti principali è la curcumina, che conferisce a questa spezia il suo accattivante colore giallo oro.

Le presunte proprietà della curcuma sono ampiamente attribuite alla curcumina e ad altri composti strettamente correlati che si trovano nella pianta, chiamati curcuminoidi.

La curcumina proprietà antiossidanti e antinfiammatorie della curcumina sono il segreto della curcuma, che le conferisce la capacità di trattare il dolore associato all’infiammazione. È stato dimostrato che la curcumina migliora i marcatori sistemici dello stress ossidativo nel corpo e blocca l’attivazione di NF-κB, un fattore di trascrizione fortemente coinvolto nella regolazione dell’infiammazione Molteplici studi su persone con dolore legato all’artrite hanno scoperto che l’assunzione di estratto di curcuma può aver ridotto notevolmente i livelli di dolore dei partecipanti, essendo efficace come l’ibuprofene in un caso.

Mentre la quantità di curcumina nella curcuma stessa è al massimo il 3% (se desiderate gli effetti più potenti possibili, gli integratori di curcumina sono probabilmente una scommessa migliore) la curcuma stessa garantisce più che essere presa per i suoi propri meriti. Una quantità suggerita che permette ancora di cogliere alcuni dei benefici della curcuma è di circa due-cinque grammi.

L’uso principale della curcuma è in cucina, quindi ci sono un numero enorme di ricette e una varietà di modi di consumare questa meraviglia dorata, da esplorare e sperimentare a proprio piacimento. Una sana porzione di curcuma può essere incorporata nella tua dieta in una varietà di modi – il più semplice è un tè alla curcuma, o l’aggiunta di curcuma al latte per fare il latte dorato, o aggiunta a salse, zuppe, frullati, piatti fritti e altro. Può anche essere trasformata in una pasta per le condizioni della pelle – anche se si noti che la curcuma si macchia molto pesantemente anche sulla pelle, quindi fate attenzione alle camicie e ai vestiti bianchi quando la preparate o la usate!

Miele

Un liquido denso e dorato prodotto dalle api dal nettare delle piante da fiore, il miele è stato probabilmente amato da quando gli uomini hanno camminato sulla terra. Sempre encomiabile e sempre delizioso, che sia spruzzato in cima a frittelle calde o mescolato nel tè per il mal di gola, il miele è ancora oggi indiscutibilmente popolare ed è spesso considerato come uno dei prodotti naturali migliori e più potenti della natura, essendo stato usato nelle bevande, in cucina e in medicina fin dai tempi antichi.

Il miele è composto principalmente da zucchero, oltre che da un mix di aminoacidi, minerali, vitamine, ferro, zinco e antiossidanti. Il sapore, l’odore, la consistenza e le altre proprietà del miele sono tutte fortemente influenzate dal tipo di fiori che le api visitano, dall’acacia ai fiori d’arancio, e alcune varietà come il il miele di manuka sono molto apprezzati per la loro potenza nutrizionale e le loro proprietà terapeutiche. Questa soluzione naturale di zucchero supersaturo, oltre ad essere un sostituto dello zucchero più sano e nutriente, vanta un’incredibile serie di proprietà e vari usi a scopo terapeutico. Ha un potente antiossidante, antibatterico e antinfiammatorie.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Il miele è eccellente per integrare le infezioni delle vie respiratorie superiori come tosse, raffreddore e mal di gola, come sa bene chiunque l’abbia provato come rimedio per un raffreddore invernale Uno studio ha scoperto che un cucchiaino e mezzo di miele riduce la frequenza e la gravità dei bambini con il raffreddore quando viene dato 30 minuti prima di andare a letto, rispetto ai bambini che non hanno ricevuto miele un altro ha scoperto che il miele ha un potenziale nella gestione della tosse notturna nei bambini, con il miele di grano saraceno in particolare che mostra una promessa.

Il miele può anche essere preso per integrare e potenzialmente proteggere contro i sintomi di alcune infezioni gastrointestinali, come la gastrite o l’ulcerazione gastrica causata da batteri e rotavirus, così come aiutare a risolvere diarrea e gastroenterite. Il miele può anche aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari grazie al suo contenuto di antiossidanti, oltre ad offrire benefici antidepressivi, anticonvulsivi e ansiolitici. Il miele, quando viene consumato per via orale, può essere preso direttamente in un cucchiaino o due, o incorporato in una vasta gamma di bevande o cibi

da un cucchiaio con una tazza di acqua calda al limone o tè o mescolato con la farina d’avena.

Oltre ad essere mangiato, il miele è stato usato nelle terapie popolari fin dai tempi di Aristotele, e ha visto un certo uso clinico oggi in casi che vanno dalle ustioni e ulcere, alle ferite infette e non guaribili. La sua alta acidità, l’effetto osmotico e il ricco contenuto di antiossidanti e perossido di idrogeno contribuiscono notevolmente alla sua potenza come balsamo, aiutando a prevenire e combattere le infezioni, promuovendo una guarigione rapida e migliore. Le sue applicazioni topiche si estendono anche alle scottature solari e alle condizioni della pelle come l’acne, la dermatite seborroica cronica e la forforadove uno studio ha trovato che ha alleviato il prurito e la desquamazione e ha promosso la guarigione della pelle L’uso del miele come medicazione di una ferita ha dimostrato di portare a una guarigione potenzialmente migliore delle ferite nei casi acuti, così come alleviare il dolore nei pazienti ustionati e abbassare la risposta infiammatoria.

Le ustioni e le ferite gravi dovrebbero naturalmente essere viste prima di tutto da un medico, ma se vuoi essere sicuro di guarire bene, si consiglia di applicare il miele sterilizzato direttamente sulla ferita o sulla medicazione – applicare da tre a sei cucchiaini se si usa direttamente, o spalmare il miele su una medicazione, e poi coprire la ferita con garze e bende sterili e cambiare la medicazione ogni 12-48 ore. Per un’applicazione topica generale, potete applicarlo direttamente o mescolarlo con una quantità equivalente di olio d’oliva o un’altra miscela da applicare sulla zona interessata, lavandolo via dopo una decina di minuti.

Un paio di note sul miele: il miele è considerato non sicuro per i bambini più piccoli di un anno, a causa del rischio di botulismo, quindi non si dovrebbe andare a fornire il miele a nessun neonato. Componenti specifici nel miele possono causare reazioni allergiche, come il polline delle api, quindi siate consapevoli. E infine, anche se delizioso e nutriente, ricordati che se stai mangiando il miele ha un contenuto di zucchero molto alto, quindi fai attenzione alla tua assunzione e ai tuoi denti!

Menta

Soprannominata nella mitologia greca “l’erba dell’ospitalità”, l’aroma rinfrescante e il retrogusto fresco della menta lascia un’impressione duratura su tutti coloro che la sperimentano. Si stima che da 13 a 24 specie compongano il genere menta Menthache sono tutte erbe aromatiche, quasi esclusivamente perenni. Le foglie di menta fresca sono un ingrediente versatile in una varietà di cibi, bevande e dessert, in particolare nelle cucine indiana e mediorientale. Il sapore rinfrescante della menta è usato anche per aromatizzare dentifrici, gomme da masticare e altro. Tuttavia, è stata usata fin dall’antichità tempi antichi per scopi terapeutici come erba per trattare i dolori di stomaco e di petto, come diuretico e integratore per i morsi di serpente, e altro ancora.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Gli usi terapeutici della menta nei tempi moderni come rimedio naturale sono principalmente nel regno dei dolori calmanti, ma la pianta vanta una serie di possibili qualità antimicrobiche, antinfiammatorie, antiossidanti, immunomodulanti e analgesiche. Diversi tipi di menta possono anche fornire diversi benefici potenziali, a seconda delle vostre esigenze. Wintergreen è il tipo di menta scelto per chi cerca sollievo dal dolore – il salicilato di metile, il suo principale componente attivo, è un composto che può funzionare in modo simile alla capsaicina, il componente responsabile del piccante nel peperoncino e in altre piante. La fresca sensazione di “bruciore” che fornisce quando viene applicata topicamente, e il successivo effetto anestetico, può aiutare con i dolori articolari e dolore muscolare. Va anche notato, però, che il salicilato di metile può essere tossico e causare avvelenamento da salicilato, quindi bisogna sempre fare attenzione quando lo si usa e non deve essere consumato per via orale o usato da bambini o donne incinte.

La menta piperita è l’altra varietà di menta comunemente usata – olio di menta piperita è un ingrediente di molte bevande stagionali e anche di diverse terapie popolari.

Nel corpo, l’L-mentolo della menta piperita può agire per bloccare i canali del calcio nella muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, il che produce un effetto antidolorifico e antispasmodico. Le proprietà della menta piperita la rendono molto utile per trattamento della sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e la ricerca indica che quando viene assunta insieme alle fibre, può aiutare a ridurre e alleviare i sintomi dell’IBS come spasmi, diarrea e dolore addominale. La menta piperita può anche aiutare con mal di testa, raffreddori, e un’infarinatura di altri dolori e disagi. E per inciso, può anche aiutare a mascherare l’alito cattivo!

La menta può essere facilmente aggiunta ai vostri pasti quotidiani, sia nelle insalate, nei dolci, nei frullati, o semplicemente mescolandola con l’acqua per aggiungere un delizioso tocco di freschezza. Un metodo popolare per consumare la menta è il tè alla menta piperita – anche se la maggior parte degli studi che mostrano i benefici della menta per la salute coinvolgono la menta assunta sotto forma di capsule, applicata topicamente o inalata attraverso l’aromaterapia, quindi valuta quali sono le tue esigenze e come la pianta è stata utilizzata nella ricerca se hai intenzione di utilizzare la menta per affrontare problemi di salute più specifici o pressanti.

Echinacea

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Per quanto accattivante e unico sia il nome dell’echinacea, uno potrebbe non conoscere l’origine di questo rimedio erboristico a prima vista, dato che il nome comune delle piante da fiore da cui derivano è coneflowers. Esistono nove specie conosciute di echinacea, che si trovano solo nel Nord America orientale e centrale. Le loro brillanti e vistose fioriture estive nascondono i loro unici usi terapeutici – spesso usati dalle tribù di nativi americani della regione delle Grandi Pianure nell’olismo tradizionale, l’echinacea ha ora una nuova luce nei giorni moderni come integratore alimentare per il comune raffreddore e altre infezioni. La specie di echinacea più comunemente usata nella medicina tradizionale è Echinacea purpureaed è anche quella più inclusa negli integratori alimentari.

L’effetto per cui probabilmente conoscete l’echinacea è il suo presunto effetto ‘booster’ sul sistema immunitario – ampiamente propagandato per l’uso in prevenire o integrare il comune raffreddorel’echinacea può aiutare a stimolare il sistema immunitario a combattere le infezioni di batteri o virus, e aiutare a recuperare più rapidamente dalle malattie.

Gli studi suggeriscono che l’assunzione regolare di echinacea può abbassare il rischio di sviluppare un raffreddore di oltre il 50%, e anche accorciare la durata dei raffreddori. La ricerca suggerisce anche che l’echinacea può anche possedere antinfiammatorio e anti-ansia effetti, essere in grado di controllare i livelli di zucchero nel sangue, oltre ad essere utile nel trattamento delle ferite e delle condizioni della pelle.

Pochi prodotti hanno il tipo di potenziale immunitario che l’echinacea possiede, e vale la pena provare se ti stai preparando per il raffreddore invernale o se stai cercando un rimedio completo. L’echinacea può essere trovata sul mercato sotto forma di estratto secco in polvere o di tinture liquide, ed è tipicamente assunta da sola – tuttavia, assicuratevi quando comprate l’echinacea che vi rifornite da venditori affidabili e rispettabili, poiché ciò che è incluso nel vostro prodotto potrebbe non corrispondere all’etichetta.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Lavanda

Originaria della regione mediterranea, compresi paesi come Francia, Spagna e Italia, la lavanda è stata a lungo amata per la sua bellezza e la sua fragranza calmante. Il suo nome deriva dal verbo latino “lavare”, che significa “lavarsi”, attribuito al suo uso come additivo da bagno nell’antica Roma, e vale anche per i giorni nostri – anche se oltre al suo uso come fragranza nei saponi e nei cosmetici, la lavanda è anche usata come integratore alimentare, per aromatizzare cibi e bevande, ed è ampiamente usata in aromaterapia.

La lavanda è chimicamente composta da oltre 100 costituenti, ma i suoi componenti attivi chiave sono l’acetato di linalile e il linalolo, che sono responsabili dell’attività calmante e sedativa della lavanda. Come rimedio, la lavanda si basa su questi composti e lavora per calmare, non solo come fragranza, ma anche nella gestione di ansia, depressione e altre condizioni. In particolare, gli studi hanno dimostrato che l’olio di lavanda può essere efficace per l’uso per emicranienel ridurre i sentimenti di ansia o irrequietezzae nella gestione di il sonno o i problemi di memoria quando si è stressati.

La lavanda ha anche dimostrato di avere effetti antinfiammatori se assunta sia topicamente che per via orale, e alcuni consumatori ne fanno uso come cura per l’acne e come metodo per calmare l’eczema e la pelle secca. Sono necessarie altre ricerche di alta qualità per indagare l’intera portata degli effetti della lavanda, ma ciò che già esiste è promettente per chi cerca un modo naturale di gestire i sintomi di queste condizioni.

La lavanda può essere facilmente preparata e consumata sotto forma di tè, o tenendone una bustina da usare in caso di stress acuto o ansia. Si può anche trovare in commercio come olio essenziale, dove è possibile utilizzarlo insieme ad altri oli vegetali per scopi di aromaterapia, o applicarlo direttamente sulla pelle per uso topico. Potete anche incorporarlo nelle vostre bevande, come nella limonata alla lavanda per una rinfrescante spruzzata di serenità.

Eucalipto

Proveniente dal continente meridionale, l’olio di eucalipto è un nome generico per gli oli distillati derivati dalle foglie di specie selezionate di Eucalyptusun genere della famiglia delle piante Myrtacea. Originario dell’Australia e dieta base dei koala, l’eucalipto è ora coltivato in tutto il mondo dagli esseri umani per una vasta gamma di usi, in gran parte incentrati sul suo olio – che vede l’uso in tutto, dai prodotti farmaceutici, agli antisettici e repellenti, agli aromi e profumi, e persino nell’uso industriale.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

La sua qualità principale come rimedio naturale è la sua capacità analgesica, che può alleviare naturalmente il dolore e la congestione. Le proprietà antidolorifiche dell’olio di eucalipto sono in parte attribuite a un componente chiamato 1,8-cineolo Studi hanno dimostrato che questo composto può avere un effetto analgesico quando viene testato sui topi. Ecco perché, quando inalato, l’olio di eucalipto ha dimostrato di alleviare i dolori del corpooltre a ridurre il gonfiore e l’infiammazione. L’olio di eucalipto ha anche un’efficace attività antibatterica, che la ricerca ha dimostrato essere lavorare contro E. coli e S. aureused è anche utile come repellente naturale per gli insettiservendo come ingrediente attivo in vari repellenti commerciali per insetti.

Le foglie e l’olio di eucalipto possono essere acquistati online e consumati in una varietà di modi. Le bustine di tè fatte con foglie di eucalipto macinate possono offrire un sollievo calmante, o si possono aggiungere alcune gocce di olio essenziale di eucalipto a un diffusore o a una ciotola di vapore per l’aromaterapia, o aggiungere alcune gocce a un olio vettore e applicarlo topicamente per alleviare la congestione.

Può anche essere mescolato con un olio vettore o acqua in una bottiglia spray per fare un repellente fatto in casa.

Una nota cruciale sulla sicurezza: mentre le foglie di eucalipto sono generalmente sicure da prendere, l’olio di eucalipto ha seri rischi per la salute associati al suo consumo derivanti dalla sua potenziale tossicità Si pensa che i bambini siano a più alto rischio per convulsioni, difficoltà respiratorie e altro; mentre le donne incinte o che allattano dovrebbero anche evitare l’eucalipto, dato che non ci sono abbastanza prove per determinare la sua sicurezza per queste fasce demografiche.

CBD

Il cannabidiolo (CBD) è un composto naturale presente nelle piante di cannabis (Cannabis sativa), e uno degli oltre 100 cannabinoidi da esse prodotti. Costituendo fino al 60% della composizione fitochimica della pianta, il CBD è uno dei cannabinoidi più abbondanti e quindi conferisce alla pianta molti dei suoi possibili effetti terapeutici unici, tra cui alleviare il dolore e l’infiammazionealterare i segnali della serotonina e altro ancora.

 alphagreen The Wonders of Natural Remedies

Il CBD è inestricabilmente associato alla cannabis, ma come estratto il CBD offre una serie diversa di potenziali benefici dalla sua pianta d’origine – in particolare, non è tossico e non è inebriante in natura, il che significa che non causa lo stato di “high” caratteristico dell’uso della cannabis. Questo effetto è attribuito all’altro cannabinoide principale della cannabis, il tetraidrocannabinolo (THC), che è presente in quantità minuscole o del tutto assente negli estratti commerciali di CBD, permettendo ai consumatori di ottenere i possibili benefici calmanti del CBD senza impedire le loro funzioni cognitive. L’olio di CBD è tipicamente raccolto dalla canapa, una varietà di cannabis allevata con un contenuto di THC molto più basso e CBD più ricco, ed è questo olio che è disponibile in commercio nel Regno Unito e in altri paesi.

Queste qualità lo rendono anche un popolare rimedio naturale, e i consumatori hanno fatto uso del CBD per gestire i sintomi di una vasta gamma di condizioni di salute, da ansiaal dolore cronico, epilessia, condizioni della pelle e altro ancora, il tutto con pochi effetti collaterali negativi.

In particolare, il CBD è eccellente per alleviare il dolore e l’infiammazione, in quanto è presumibilmente un potente analgesico che agisce per aumentare indirettamente la disponibilità di mediatori del dolore prodotti naturalmente, come la serotonina, permettendo a queste sostanze di interagire direttamente con i recettori. Molti riferiscono aneddoticamente che il CBD è efficace anche per scopi di benessere più generali, come un umore e stimolatore di energiacome anti-stress e nella cura della pelle.

Il CBD può essere assunto in una varietà di modi – l’olio di CBD è perfettamente commestibile, e può essere facilmente incorporato in una vasta gamma di ricette per fare cibi e bevande infuse di CBD che ti permettono di ottenere una deliziosa dose giornaliera – anche se va notato che l'”effetto di primo passaggio” del fegato rompe la maggior parte del CBD quando passa attraverso il sistema digestivo. Applicazioni topiche di CBD sotto forma di creme o lozioni sono buone per il sollievo dal dolore localizzato, o si può prendere il CBD come una tintura applicata appena sotto la lingua per l’assorbimento più efficace. Il metodo che funziona meglio per un individuo può variare, ma se stai cercando un metodo alternativo per alleviare il dolore o l’ansia, il CBD è un ottimo rimedio olistico da provare.

Tieni anche presente che mentre il CBD è un composto relativamente sicuro, sono stati riportati (anche se raramente) alcuni potenziali effetti avversi associati all’uso del CBD, tra cui stanchezza, diarrea, cambiamenti di appetito e di peso. Il CBD interferisce con gli enzimi coinvolti nella metabolizzazione dei farmaci, quindi può anche interferire con eventuali farmaci da prescrizione o altri integratori alimentari, quindi, come sempre, consultate il vostro medico prima di provare il CBD.

Alcune note finali

Chiudendo questo articolo, dobbiamo ricordarti di fare attenzione quando provi questi rimedi se è la prima volta che usi alcuni di questi ingredienti. Tutti questi rimedi naturali sono generalmente riconosciuti come sicuri e sono ampiamente consumati senza effetti avversi, ma possono essere dannosi o avere effetti avversi se usati in quantità eccessive, o a seconda dell’individuo. Si dovrebbe sempre procedere con cautela, consultare il proprio medico e monitorare eventuali sintomi di reazioni allergiche o altre risposte anomale.

Molti di questi rimedi naturali vi sono probabilmente familiari, e speriamo che questo articolo vi permetta di vederli sotto una luce rinnovata ed eccitante. I prodotti farmaceutici all’avanguardia e la nuova scienza potrebbero sembrare rendere obsolete le terapie naturali, ma, sempre più spesso, le persone stanno tornando verso la tradizione e trovano nuovi e miriadi di benefici in questi vecchi e affidabili amici, e speriamo che questo articolo vi ispiri ad andare a provare qualcosa di un po’ più olistico per cercare di integrare quel raffreddore.


Anastasiia Myronenko

Verificato da un operatore sanitario

Anastasiia Myronenko

Anastasiia Myronenko è specialista in Fisica Medica ed esercita attivamente in uno dei principali centri oncologici di Kiev, Ucraina. Ha conseguito un Master in Fisica Medica presso l’Università Nazionale di Karazin Kharkiv e ha completato uno stage in Fisica Biologica al GSI Helmholtz Centre for Heavy Ion Research, in Germania. Anastasiia Myronenko è specializzata in radioterapia ed è membro della Ukrainian Association of Physical Medicine.

Domande frequenti (FAQ)

Cosa sono i rimedi naturali?

I rimedi naturali sono essenzialmente approcci di trattamento che utilizzano piante con proprietà medicinali, di solito erbe o fiori, per aiutare il paziente a prevenire o alleviare la sua malattia.

Cos'è la curcuma?

La curcuma è un tipo di spezia che proviene dalla pianta della curcuma e contiene una sostanza chimica nota come curcumina. Il suo sapore amaro e caldo la rende un ingrediente popolare nelle cucine asiatiche come il curry. Oltre alla sua applicazione nel cibo e nelle bevande, la curcuma è anche ampiamente utilizzata in medicina, dove è spesso usata per integrare il trattamento del dolore, infiammazioni, febbre da fieno, colesterolo alto, prurito, bruciori di stomaco e anche malattie infiammatorie intestinali. Tuttavia, tenete a mente che il corpo di ognuno è diverso, e che non dovreste fare affidamento solo sulla curcuma per tutti i vostri bisogni di salute, quindi consultate sempre un medico di fiducia prima di prendere una decisione sul vostro approccio terapeutico.

Che cos'è l'echinacea?

L'echinacea è uno dei popolari tipi di rimedi erboristici usati da molte persone in tutto il mondo. Conosciuta anche come coneflower viola, l'echinacea è comunemente acquistata come rimedio a base di erbe da banco (OTC) per aiutare un individuo a gestire meglio i comuni sintomi del raffreddore o dell'influenza. Inoltre, viene anche applicata da molti negli integratori per il dolore o l'emicrania.

Cos'è l'eucalipto?

L'eucalipto è un albero sempreverde che è una scelta popolare come rimedio a base di erbe. È ben noto per avere molte applicazioni mediche che vanno dall'essere un'eccellente fonte di antiossidanti, all'essere particolarmente utile per alleviare i sintomi del raffreddore comune, e persino all'essere un ottimo repellente naturale per gli insetti. Tuttavia, c'è ancora molta ricerca da fare per offrire una forte prova scientifica a sostegno di queste potenziali applicazioni dell'eucalipto.

Cos'è il cannabidiolo (CBD)?

Il CBD è un tipo di fitocannabinoide che viene estratto dalla pianta di Cannabis sativa. È uno dei due composti più studiati di questa pianta su un totale di 113 composti che sono stati identificati al momento della scrittura, per cui ci sono stati numerosi studi che suggeriscono le sue vaste applicazioni mediche in aree come il dolore, l'epilessia e anche il trattamento dell'ansia.