Consegna gratuita nel Regno Unito
Parla con noi in Live Chat
Consegna in tutto il mondo ora disponibile
Eccellente Excellent Trustpilot
Alphagreen
>
Academy
>
Dormire
>
L’arte di non fare. Quattro modi per disimpegnare la tua strada verso un sonno migliore
By Anastasia Myronenko

Anastasiia Myronenko

Anastasiia Myronenko è specialista in Fisica Medica ed esercita attivamente in uno dei principali centri oncologici di Kiev, Ucraina. Ha conseguito un Master in Fisica Medica presso l’Università Nazionale di Karazin Kharkiv e ha completato uno stage in Fisica Biologica al GSI Helmholtz Centre for Heavy Ion Research, in Germania. Anastasiia Myronenko è specializzata in radioterapia ed è membro della Ukrainian Association of Physical Medicine.

L’arte di non fare. Quattro modi per disimpegnare la tua strada verso un sonno migliore

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Mentre la privazione del sonno continua ad affliggere le popolazioni occidentali, ricercatori, appassionati di tecnologia e biohacker si stanno interessando a come la mancanza di sonno ci colpisce e come possiamo dormire meglio. Eppure, se si dovesse chiedere a un gruppo di persone ben riposate quale sia il loro segreto per una buona notte di sonno, è ragionevole supporre che la loro risposta non includerebbe bloccanti della luce blu e software di monitoraggio del sonno. No, è molto più semplice: non ci provano. Questo probabilmente non è quello che gli insonni stressati vogliono sentire, ma la realtà è che non puoi sforzarti di controllare il sonno. Gli psicologi chiamano questo concetto sforzo di sonno. Il sonno è un processo fisiologico involontario, quindi qualsiasi tentativo diretto e cosciente di controllarlo può intensificare e perpetuare l’insonnia. Mettere sforzo in qualsiasi cosa eccita il cervello, il che è controproducente per il sonno. In una cultura con lo stress a livelli epidemici, non è il momento di imparare come spegnere e rilassarsi correttamente?

I cinesi hanno una parola che descrive perfettamente uno stato di non-fare o di non azione: Wu Wei. Il Wu Wei fa parte del Taoismo, che insegna come seguire il flusso dei ritmi imprevisti dell’universo. La meditazione, la consapevolezza e lo Yoga Nidra sono tutte pratiche che enfatizzano il fare meno per migliorare il senso di essere piuttosto che fare. Lo Yoga Nidra è un tipo di pratica di meditazione guidata destinata a indurre uno stato tra il sonno e la veglia. Nel suo libro, “Yoga Nidra: The Art of Transformational Sleep” Kamini Desai, PHD paragona il sonno al galleggiamento:

Olio di cbd al 10% di Alphagreen - solo £30

Viene fornito con una garanzia di rimborso di 30 giorni

Galleggiare non è qualcosa che fareè qualcosa che accade in assenza di fare. È un’esperienza di essere tenuti, essere portati… ma può accadere solo quando smetti di lottare per tenerti in piedi. Smetti di fare e il galleggiamento accade. Smetti di sforzarti e il sonno accade.

Sia l’antica tecnica indiana dello Yoga Nidra che l’antica tradizione cinese del Taoismo promuovono che la mancanza di sforzo è necessaria per dormire e per vivere una vita soddisfacente. Fortunatamente, ci sono molte tecniche che possono aiutarci a innamorarci di nuovo dell’ora di andare a letto. Qui, discuteremo alcuni semplici metodi provati e testati per aiutarvi a stressarvi di meno e reimparare l’arte del non-fare.

L’arte del non fare: Come dormire di più

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Yoga Nidra

Yoga Nidra è una potente tecnica di meditazione guidata che ti insegna a rilassarti profondamente come gli stati di sonno, mentre sei cosciente. È una forma di riposo che aiuta a rilasciare lo stress conscio e subconscio e la tensione – alcuni dei sintomi chiave dell’insonnia. Nidra è sanscrito per dormire; tuttavia, il sonno non è lo scopo della pratica. Per trarre i maggiori benefici, si è guidati ad essere incoscienti a livello sensoriale, pur essendo consapevoli della pratica. Yoga Nidra si verifica allo “stato ipnagogico”, noto come la lama del coltello tra lo stato di veglia e di sonno. Il cervello si muove attraverso varie frequenze di onde cerebrali come ci si muove attraverso diversi stadi del sonno, allo stesso modo, Yoga Nidra è strutturato per spostare le onde cerebrali dalle onde beta attive (14-40 Hz), poi passare attraverso lo stato rilassato e senza pensieri delle onde alfa (9-13 Hz), ed entrare nella frequenza più lenta del sonno profondo, onde delta (1-3 Hz). L’attività theta è associata al rilascio emotivo e al “super apprendimento”. Anche se non è raccomandato come sostituto del sonno, gli yogi affermano che una pratica di 45 minuti di Yoga Nidra è equivalente a tre ore di sonno profondo.

Come si fa?

Ai praticanti viene chiesto di sdraiarsi in una comoda posizione supina per mettersi a terra; si raccomanda una coperta perché la temperatura del corpo può scendere durante il rilassamento, proprio come accade durante il sonno. L’istruttore guiderà poi il praticante attraverso uno script di rilassamento. Il copione non sarà sempre lo stesso, ma generalmente include un lavoro di respirazione, una scansione guidata del corpo, un’intenzione e un’affermazione per indurre un rilassamento sistematico dei muscoli e per fluire attraverso diversi stati di onde cerebrali ristoratori. Siete interessati? Ci sono molte grandi meditazioni Yoga Nidra preregistrate disponibili online.

Benefici per il sonno:

Durante una pratica di Yoga Nidra, il corpo è guidato in un ambiente di auto-guarigione. Attiva il sistema nervoso parasimpatico e gli stati delle onde cerebrali per il rilassamento profondo, il ripristino e la gestione dello stress. Questo può essere estremamente benefico per gli insonni, poiché allena la mente e il corpo a muoversi più facilmente negli stati più profondi del sonno. Se la meditazione seduta non ha funzionato in passato, Yoga Nidra è un modo più accessibile per coltivare una pratica di meditazione.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Mindfulness

Se i pensieri sorgono, lasciali, senza giudizio o attaccamento. Più facile a dirsi che a farsi, ma come abbiamo detto, cercare di controllare il sonno può causare più stress e tensione, con il risultato di un circolo vizioso di non riuscire a dormire e sentirsi più stressati Mindfulness può essere una tecnica eccellente per il tipo di insonnia in cui il sovraccarico di stress fa sì che la mente sia troppo sveglia per addormentarsi. Uno studio dell Università del Minnesota Academic Health Center ha rivelato che quando le persone con insonnia cronica sono state sottoposte a un programma di riduzione dello stress basato sulla mindfulness, i risultati sono stati equivalenti al gruppo che ha usato aiuti farmaceutici per il sonno. A differenza dei farmaci, il metodo basato sulla mindfulness non ha prodotto effetti collaterali, ma i partecipanti si sono addormentati più rapidamente, hanno dormito più a lungo e meglio.

Come si fa?

La mindfulness è uno strumento potente che può estendersi oltre il sonno. Una pratica regolare di mindfulness può migliorare la capacità generale di gestire lo stress nella vita quotidiana. Qui sotto c’è un semplice metodo di mindfulness che può aiutare a calmare la mente intorno all’ora di andare a letto.

  1. Trova un posto tranquillo dove puoi sederti indisturbato per 10-20 minuti. Siediti in posizione eretta, appoggiato a un muro, su una sedia o su una sedia meditativa senza supporto.
  2. Prenditi il tuo tempo per arrivare nello spazio diventando immobile, chiudendo gli occhi o posando uno sguardo morbido sul pavimento.
  3. Prenditi un momento per sintonizzarti con il tuo corpo, facendo una scansione per notare qualsiasi parte che possa sentirsi tesa. Le aree comuni includono la mascella, le spalle e il viso. Iniziate a fare dei respiri leggermente più profondi e lasciate che la tensione venga rilasciata nell’espirazione.
  4. Poi, porta la tua consapevolezza al tuo respiro. Notate dove è più vivido nel corpo. Questo potrebbe essere nella pancia, nel petto, nelle costole o nell’area intorno al naso. Nota le sensazioni del respiro che entra ed esce dal corpo.
  5. Dopo qualche minuto, porta la tua consapevolezza ai suoni. Suoni fuori dalla stanza, suoni dentro la stanza. Notate l’immobilità tra i suoni. Puoi cominciare a notare il suono del respiro che entra ed esce dal naso. Ancoratevi al presente usando i suoni. Stai con i suoni per qualche minuto.
  6. Poi, segui il flusso del respiro mentre si muove attraverso le narici. Puoi notare la temperatura dell’aria mentre entra ed esce dalle narici. Cavalca l’onda del respiro, permetti alla sensazione di assorbire la tua attenzione per i prossimi 5 minuti o più.
  7. Quando sorgono dei pensieri, permetti loro di entrare nella mente. Non resistete, lasciateli entrare e uscire senza attaccarvi o giudicare il pensiero. Quando la mente si allontana, delicatamente, riporta la tua attenzione sul tuo respiro.
  8. Continuate con questa meditazione consapevole per tutto il tempo che desiderate.
  9. Esci delicatamente quando sei pronto, approfondendo leggermente il respiro. Per l’insonnia, una pratica di meditazione consapevole (anche solo 10 minuti) è molto benefica. Una breve pratica quotidiana è considerata più preziosa di una sessione più lunga alla settimana.

Benefici per il sonno:

“Disconnettersi dalla tecnologia per riconnettersi con noi stessi è assolutamente essenziale”

– Arianna Huffington.

Quando ci si rigira e si rumina per non riuscire a dormire, la capacità di “essere con ciò che è” è uno strumento semplice ma profondamente potente. Le applicazioni di mindfulness sono cresciute in popolarità, tuttavia gli smartphone sono una distrazione notturna comune, e la luce blu può disturbare i vostri modelli di sonno. Una pratica personale di mindfulness può rafforzare il “muscolo mentale” che permette di essere nel momento presente senza attaccamento alle emozioni buone o cattive Gli studi hanno dimostrato che una pratica quotidiana di mindfulness può preparare la tua mente ad addormentarsi e può anche migliorare la qualità del sonno.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Respirazione diaframmatica

I metodi di respirazione stanno rapidamente crescendo in popolarità come un modo per rafforzare il sistema nervoso parasimpatico e promuovere il rilassamento. C’è una vasta gamma di tecniche efficaci disponibili, ma un modo semplice per respirare il tuo modo di dormire bene è la respirazione diaframmatica.

Come si fa?

  1. Trova una posizione comoda, sdraiato sulla schiena con un cuscino o un cuscino sotto le ginocchia, o seduto su una sedia.
  2. Metti una mano sul petto e l’altra sulla pancia.
  3. Inspira lentamente attraverso il naso fino alla pancia in modo da sentire lo stomaco premere contro la mano. Espira lentamente attraverso il naso o le labbra chiuse, lasciando che il respiro si svuoti completamente. Puoi stringere leggermente i muscoli addominali per far uscire il respiro.
  4. Il petto dovrebbe rimanere fermo durante la respirazione per assicurarsi che il diaframma sia usato. La testa, il collo e le spalle dovrebbero rimanere completamente rilassati.
  5. Pratica il suo esercizio di respirazione per 5-10 minuti alla volta.

Benefici per il sonno:

La respirazione diaframmatica può aiutare a promuovere il rilassamento e a calmare i pensieri ansiosi. Respirando profondamente si rallenta il ritmo del respiro e si abbassa la frequenza cardiaca in preparazione al sonno.

Rilassamento muscolare progressivo

Il rilassamento muscolare progressivo, o PMR, è stato creato dal medico americano Edmund Jacobson nel 1920. Quando siamo stressati, i nostri muscoli si irrigidiscono naturalmente in risposta alla nostra “risposta di lotta o fuga”. Con l’ansia o lo stress prolungato, questi muscoli possono provocare dolori, e finiamo per portarci dietro più tensione senza rendercene conto. La PMR si basa sulla teoria di tendere e poi rilassare ogni gruppo muscolare per promuovere il rilassamento fisico e mentale.

Come si fa?

Come la mindfulness, la PMR è una tecnica facile che può essere praticata a casa.

  1. Trova un posto tranquillo e siediti o sdraiati in una posizione comoda. Comincia facendo dei respiri profondi e permettendo a tutto il tuo corpo di rilassarsi.
  2. Partendo dalle dita dei piedi, tendete i muscoli, trattenendoli per 5 secondi prima di lasciarli andare mentre espirate. Nell’espirazione, lasciate che i vostri muscoli si rilassino completamente per un paio di respiri prima di passare all’area successiva.
  3. Puoi lavorare attraverso i gruppi muscolari nel seguente ordine: Dita dei piedi, muscoli del polpaccio, ginocchia, cosce, mani, braccia, glutei, muscoli addominali, petto, orecchie, labbra, bocca (aprendo bene), occhi (chiudendo bene), e sopracciglia (sollevando). Dopo aver tenuto per 5 secondi, assicuratevi di rilassarvi per 10-20 secondi prima di passare al gruppo muscolare successivo.

Benefici per il sonno:

Se l’ansia è la causa principale del non dormire, la PMR è una tecnica ben studiata per aiutare a indurre il rilassamento per il sonno. I benefici della PMR sono ben studiati. A studio del 2020 su 80 pazienti ustionati ha scoperto che i pazienti che hanno fatto la PMR hanno mostrato una significativa diminuzione dell’ansia e un miglioramento della qualità del sonno rispetto al gruppo di controllo che ha ricevuto solo cure di routine. Le condizioni fisiche e psicologiche dei pazienti ustionati significano che spesso sperimentano un sonno povero e un’ansia elevata.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

CBD

Anche se la ricerca sugli effetti del CBD sul sonno è relativamente nuova, le prime indicazioni mostrano una promessa quando si tratta di sonno, stress e ansia. La ricerca mostra che il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide (ECS), un complesso sistema di segnalazione cellulare che aiuta il corpo a raggiungere e mantenere l’omeostasi. Poiché i cannabinoidi si trovano naturalmente nel corpo, il CBD non ha gravi effetti collaterali ed è ben tollerato dal corpo. Molte testimonianze personali riportano che il CBD è efficace per calmare la mente e ridurre lo stress. L’aumento dei cannabinoidi nel corpo è anche collegato ad una riduzione del dolore e del nervosismo, due cause comuni della mancanza di sonno CBD può essere uno strumento prezioso per aiutare a preparare la mente e il corpo alle pratiche di cui sopra.

Di quanto sonno abbiamo bisogno?

Mentre la quantità di sonno necessaria varia da individuo a individuo, la National Sleep Foundation (NSF) ha prodotto una guida per le ore raccomandate basata su nove gruppi di età:

  • Neonato (0-3 mesi): 14-17 ore raccomandate;
  • Neonato (4-11 mesi): 12-15 ore raccomandate;
  • Toddler (1-2 anni) raccomandato 11-14 ore;
  • Prescolare (3-5 anni) raccomandato 10-13 ore;
  • Età scolare (6-13 anni) raccomandato 9-11 ore;
  • Adolescente (14-17 anni) raccomandato 8-10 ore;
  • Giovane adulto (18-25) raccomandato 7-9 ore;
  • Adulto (26-64 anni) raccomandato 7-9 ore;
  • Adulti anziani (65 o più) raccomandato 7-8 ore.

In alcuni casi, dormire un’ora in più o in meno rispetto alla media può essere accettabile in base alle circostanze di una persona.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Qualità, non quantità?

“Timing your sleep is like timing an investment in the stock market – it doesn’t matter how much you invest, it matters when you invest”

– Dr. Kulreet Chaudhary

Per lo più, la gente si preoccupa di quante ore si fanno, ma un buon riposo notturno ristoratore dipende da sia dalla quantità che dalla qualità del sonno. Non solo troppe poche ore possono mettere a rischio di privazione del sonno, ma ottenere 7-9 ore di sonno di bassa qualità può essere altrettanto dannoso per la salute. La qualità del sonno si riferisce all’efficacia del sonno, che dipende dall’attraversamento ininterrotto delle varie fasi del sonno. Si ritiene che ci siano quattro fasi del sonno che attraversiamo ciclicamente ogni notte. In genere, quando si dorme, si inizia dal primo stadio e si passa attraverso ogni stadio fino a raggiungere il sonno REM (Rapid Eye Movement), e poi si ricomincia il ciclo. Ogni ciclo completo di sonno dura da 90 a 110 minuti, e le tue onde cerebrali agiscono in modo diverso durante ogni fase.

Stadio 1

La fase 1 del sonno è la transizione tra la veglia e il sonno. È anche conosciuto come sonno leggero, ed è il periodo in cui puoi essere facilmente svegliato. Onde cerebrali molto lente conosciute come onde theta ad alta ampiezza sono sperimentate durante questo periodo. In ogni ciclo, il sonno leggero dura circa 1-5 minuti.

Fase 2

Collettivamente, quasi la metà del nostro tempo di sonno è speso nella fase 2 del sonno, che dura tra 10-60 minuti per ciclo. Durante questa fase, la respirazione diventa più regolare e la temperatura corporea scende. Le tue onde cerebrali diventano più lente, e ci saranno anche brevi scoppi di attività cerebrale chiamati fusi del sonno che ti rendono meno reattivo ai rumori e alle attività esterne.

Fase 3

Durante la fase 3 il corpo diventa ancora più rilassato con una combinazione di onde cerebrali lente, note come onde delta, combinate con onde più veloci. Questa è la prima fase del sonno profondo; se si viene svegliati durante questa fase, ci si può sentire intontiti e disorientati. Gli esperti credono che questa fase sia fondamentale per il recupero fisico e la crescita e contribuisce alla nostra memoria e alla nostra capacità di pensare in modo creativo. Questa fase dura tipicamente 20-40 minuti per ogni ciclo.

Sonno REM (Rapid Eye Movement)

Questa è la fase in cui si verificano sogni vividi. Il sonno REM è così chiamato perché i tuoi occhi si muovono rapidamente mentre i tuoi muscoli sono immobili. Questa fase è anche nota per essere importante per il pensiero creativo e per il consolidamento della memoria a lungo termine. Il sonno REM spesso si allunga verso il mattino.

Per ottimizzare la qualità del sonno, passare attraverso tutte e quattro le fasi del sonno, senza interruzioni, è essenziale perché permette al cervello e al corpo di recuperare e svilupparsi. Perdere il sonno profondo e il sonno REM può spiegare alcune delle conseguenze dannose sul il pensiero, le emozionie salute fisica. Svegliarsi frequentemente durante le fasi precedenti, tipiche di condizioni come l’apnea del sonno, e non dormire a sufficienza in casi come l’insonnia, può impedire di dormire abbastanza in queste fasi di sonno più profondo. Un paio di modi semplici per ridurre il risveglio notturno includono mantenere la vostra camera da letto il più silenzioso e il più buio possibile, mantenendo una regolare routine di andare a letto e assicurandosi che non ci siano animali domestici nella vostra stanza.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Quando la mancanza di sonno diventa una privazione del sonno?

Naturalmente, tutti noi abbiamo notti in cui ci rigiriamo e abbiamo difficoltà ad addormentarci. Una notte agitata spesso significa alzarsi dalla parte sbagliata del letto, e il giorno dopo si è generalmente intontiti e scontrosi. Ma quando la mancanza di sonno diventa un problema di salute? La privazione del sonno è causata da una mancanza di sonno (meno di 7 ore) su base regolare o da una continua riduzione della qualità del sonno. Alla fine, una mancanza di sonno di buona qualità può portare a conseguenze per la salute che colpiscono tutto il corpo. I problemi ad addormentarsi e/o a rimanere addormentati possono essere causati da una vasta gamma di problemi sottostanti, dalla scarsa igiene del sonno a un sottostante disturbo del sonno. Tuttavia, come mindfulness-based psicoterapeuta Peter Strong, Ph.D., spiega in un articolo di Psicologia Oggi, per molti insonni, la causa è semplicemente lo stress. Il cervello sovrastimolato può far sentire il sonno impossibile.

Dormire la tua strada per una buona salute

La maggior parte delle persone crede che la maggior parte dei nostri cambiamenti avvenga nel regno della coscienza, ma il sonno è un processo attivo. È profondamente rigenerativo. Mentre dormiamo, le nostre cellule vengono riparate, il nostro cervello elabora ciò che abbiamo vissuto durante il giorno, il nostro sistema immunitario si rafforza e il nostro metabolismo si regola. Qui sotto ci sono alcuni processi corporei che sono influenzati dal sonno.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Sistema digestivo

La privazione del sonno può influenzare la digestione portando ad un aumento di peso. È stato dimostrato che la mancanza di sonno influenza i livelli di due ormoni, chiamati leptina e grelina La leptina dice al tuo cervello che hai mangiato abbastanza e la grelina è uno stimolante dell’appetito. Gli studi hanno dimostrato che la mancanza di sonno può aumentare la produzione di grelina e ridurre i livelli di leptina. Questi cambiamenti possono spiegare perché l’esaurimento può portare a spuntini notturni o perché qualcuno può mangiare troppo più tardi nella notte. Inoltre, la mancanza di sonno porta allo stress, che esacerba i problemi digestivi, come la sindrome dell’intestino irritabile.

Sistema immunitario

La ricerca dimostra che una buona notte di sonno può rafforzare il sistema immunitario. Mentre dormiamo, il nostro sistema immunitario produce sostanze che combattono gli invasori stranieri come anticorpi e citochine e migliora anche il funzionamento delle cellule immunitarie che combattono gli invasori stranieri. Queste cellule immunitarie sono note come cellule T. In un recente studio tedesco, i ricercatori hanno scoperto che un sonno di qualità può rafforzare le cellule T nel tuo corpo che combattono gli invasori stranieri come batteri e virus. Una buona notte di sonno può quindi migliorare la capacità delle cellule T di aderire e distruggere le cellule infettate da virus e altri agenti patogeni.

 alphagreen The Art Of Non-Doing. Four Ways To De-stress Your Way To Better Sleep

Sistema nervoso centrale

Quando siamo stanchi, spesso diventiamo smemorati, sperimentiamo sbalzi d’umore e possiamo trovare difficile prendere decisioni. Questo perché la privazione del sonno può avere un impatto sul funzionamento del sistema nervoso centrale. Il sistema nervoso centrale è la principale autostrada dell’informazione del nostro corpo, e mentre dormiamo, le nostre cellule vengono riparate e si formano percorsi tra le cellule nervose, o neuroni, nel cervello. Questi percorsi ci aiutano a ricordare le nuove informazioni che abbiamo imparato durante il giorno. Inoltre, il SNC riceve informazioni sensoriali dal sistema nervoso e controlla le risposte del corpo. Quando questi segnali sono in ritardo, cosa che può succedere a causa della mancanza di sonno, la coordinazione diminuisce, aumentando la goffaggine e il rischio di incidenti. Il cervello e il sistema nervoso centrale sono anche responsabili del pensiero coerente, del ragionamento e del giudizio. Queste funzioni saranno meno efficaci nelle persone prive di sonno.

Cardiovascolare

Una buona notte di sonno gioca un ruolo importante nella riparazione del cuore e dei vasi sanguigni. Mentre dormiamo, il corpo guarisce, il sistema immunitario e il sistema cardiovascolare possono riposare e altri organi possono essere ripristinati.

Pensieri finali

Proprio come mangiare e bere, dormire è vitale per la salute. Il mondo moderno e la rivoluzione tecnologica hanno messo in primo piano la produttività, ma se non diamo anche la priorità al riposo, questo ha un costo per la nostra salute fisica e mentale. Questo sforzo per essere produttivi è particolarmente inutile quando si tratta di dormire. Le tecniche di cui sopra dimostrano che preparare un sonno di alta qualità non deve essere complicato o costoso. La capacità di rilassarsi è dentro ognuno di noi, se solo impariamo ad avere momenti per lasciare andare tutto il fare. Incorporando pratiche che ci insegnano a “essere”, possiamo non solo migliorare la nostra salute ma anche la nostra capacità di essere creativi e produttivi. Se lo stress e l’ansia ti tengono sveglio la notte, perché non provare queste tecniche. Trova i rituali più adatti alle tue esigenze e goditi una vita più felice e gioiosa.


Anastasiia Myronenko

Verificato da un operatore sanitario

Anastasiia Myronenko

Anastasiia Myronenko è specialista in Fisica Medica ed esercita attivamente in uno dei principali centri oncologici di Kiev, Ucraina. Ha conseguito un Master in Fisica Medica presso l’Università Nazionale di Karazin Kharkiv e ha completato uno stage in Fisica Biologica al GSI Helmholtz Centre for Heavy Ion Research, in Germania. Anastasiia Myronenko è specializzata in radioterapia ed è membro della Ukrainian Association of Physical Medicine.

FAQ

Cosa significa la privazione del sonno?

Se si dorme meno di 7 ore su base regolare o c'è una continua riduzione della qualità del sonno, si è considerati privati del sonno. Alla fine, la mancanza di sonno può portare a conseguenze per la salute che colpiscono tutto il corpo.

Cos'è il 'non fare'?

Nel taoismo, il concetto di "non fare" significa astenersi dal "fare" per permettere al corpo di funzionare naturalmente e lasciare che la natura faccia il suo corso. Gli esseri umani hanno la tendenza a fare troppo a causa della mancanza di pazienza e del desiderio di controllare il risultato. Quando si tratta di dormire, l'unico modo per farlo è smettere di sforzarsi con la mente e lasciare che il corpo faccia il suo lavoro naturalmente.

Quali sono i rischi della privazione del sonno?

Quando si dorme, l'intero corpo inizia a guarire, il che significa che la mancanza di sonno può significare problemi per tutto il corpo. Tutti abbiamo sperimentato la sensazione di svuotamento mentale dopo una mancanza di sonno, ma oltre al cervello, la privazione del sonno può anche avere un impatto negativo sul sistema digestivo, sul sistema nervoso, sul sistema immunitario, sul sistema cardiovascolare e sul sistema endocrino.

Di quanto sonno hanno bisogno le persone?

Varia a seconda dell'età, ma la maggior parte degli adulti (18-64) ha bisogno di 7-9 ore di sonno a notte.